mercoledì 29 agosto 2012

L'estate sta finendo...

Settembre è alle porte e questo può significare una cosa soltanto: le vacanze sono inevitabilmente finite. A questo punto, come la tua mania impone, dovresti tracciare un piccolo bilancio della tue vacanze 2012. Sì lo sai che può sembrare esagerato, ma che puoi farci? Sei fatta così, ti piace elencare, analizzare, schematizzare ogni cosa, dalla più banale alla più seria. Vista la tua passione per le liste, potresti addirittura scrivere una bella top five, ma senti che quest'anno serve ancora meno per tracciare il tuo personalissimo bilancio. Ci sono infatti alcuni indicatori assai eloquenti che segnano inequivocabimente il tuo “indice di benessere estivo”. E infatti durante queste vacanze hai:

- Letto praticamente ogni giorno almeno un quotidiano.
- Assaporato il tuo settimanale preferito in ogni sua parte.
- Divorato tre libri.
- Sfoggiato quattro tipi di smalto diversi.
- Messo su quattro (sic!!) chili.

Tirate un po' voi le conclusioni ;-)

(... OPS! Alla fine hai buttato giù un'involontaria top five!!! è un riflesso incondizionato!)


6 commenti:

  1. Direi che questa top five è uguale alla mia :-)

    RispondiElimina
  2. Bene Eu, questo vuol dire che anche per te quest'anno le vacanze estive sono state MOLTO appaganti... non so te, ma io "erano AANNI" che non mi rilassavo così :-) :-) :-)

    RispondiElimina
  3. Per me l'anno inizia a settembre, quindi sono passata ad augurarti BUON INIZIO!

    RispondiElimina
  4. Grazie Ciocco Mamma, anche per me settembre è il vero inzio!!!:-) grazie per esserti affacciata:-) che inizi bene per tutte questo anno!!!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ah ah ah...io se dovessi tracciare un bilancio delle ormai lontanissime ferie direi che dovrei dire che sono tornato dalle ferie con bisogno di ferie dalle ferie. Lo so che è un ragionamento un po' contorto, ma per noi padri fare i padri a tempo pieno è un po' traumatico. Lo so, penserai che siamo vergognosi (ma non il solo, credo). Ma alla fine il lavoro è part time in un certo senso, mentre il mestiere di papà è sempre full time! :)
    Saluti
    Storico
    http://padreinformazione.wordpress.com

    RispondiElimina